Sciamanesimo e Difesa Ambientale

La tutela dell’ambiente in un’epoca di profondi cambiamenti climatici non è solo un’emergenza idrogeologica di portata incommensurabile per tutti i viventi del pianeta, ma anche un’emergenza di natura culturale. Numerosissime sono nel mondo le etnie che fondano la loro sussistenza materiale, nonché le loro tradizioni ancestrali e culturali, su un determinato habitat, la trasformazione del quale sta implicando irreparabili processi di sradicamento e perdita di identità.

Nel mondo sciamanico è piuttosto chiaro che quando lavoriamo su di noi e cambiamo la nostra energia, anche il mondo comincia a cambiare. E’ per questo che Octopus tende a privilegiare la cultura sciamanica, in tutte le sue sfaccettature, in quanto pratica, conoscenza ancestrale, capace di dare un contributo importante nella difesa dell’ambiente e della Madre Terra. Oggi più che mai abbiamo questa necessità, le culture passate ci offrono un modello di vita in equilibrio con i processi naturali, senza stravolgere o distruggere l’habitat in cui viviamo. Una rivisitazione appare normale, spontanea, conseguenza dello sviluppo tecnologico, ma deviare completamente da questi modelli è e sarà sempre sbagliato, catastrofico. Del resto le conseguenze sono visibili a tutti, morte e distruzione hanno soppiantato pace e benessere.La difesa dei mari e delle sue creature, delle foreste e delle biodiversità rappresentano oggi un obbiettivo non più per i soli appassionati, ma per tutti coloro che coscientemente decidono di voler dare un futuro alle nuove generazioni. Il pensiero genera la materia come l’energia ed il lavoro preserveranno la Terra.

By |2019-04-11T16:13:36+00:00aprile 11th, 2019|News, Shaman|0 Comments